Le Recensioni di Alex: "Nell'angolo più buio" di Elizabeth Haynes


Avevo voglia di cambiare genere perché onestamente ne ho piene le tasche di mandrilloni e gatte morte, e delle loro maratone sessuali...
Allora ho deciso di buttarmi alla cieca su un genere completamente diverso dal mio solito leggendo un'autrice a me sconosciuta.

Nell'angolo più buio è il titolo di uno stupendo thriller psicologico scritto in maniera superba da Elizabeth Haynes.


La Haynes racconta una storia molto attuale, una di quelle che purtroppo riempie Tg e quotidiani con tutto l'orrore e la drammaticità del caso. A conquistarmi non è stata solo la meravigliosa, fragile e tenace protagonista, ma anche lo stile usato dall'autrice che sembra descrivere il copione di uno di quei film che ti tiene incollata allo schermo fino all'ultimo fotogramma.

Una storia che ti mozza il fiato e ti fa sentire letteralmente la paura della protagonista, provare come fossero tue le sue debolezze e le sue manie...
Il percorso psicologico ed emotivo dì Cathy è travagliato, doloroso e soprattutto lungo. L'autrice per mostrarci i suoi cambiamenti utilizza un espediente narrativo molto azzeccato: alternare il prima al dopo mostrandoci la storia da tutte le angolazioni. Sono entrata dentro la testa di questa donna che ha letteralmente attraversato il suo inferno personale per ritornare a vivere. Le sue manie ossessive e il suo bisogno maniacale di avere il controllo, mostrano tutta la fragilità di una persona spezzata da un animale (ops, uomo), che l'ha brutalizzata fisicamente e soprattutto psicologicamente.
Lee è forse l'essere più meschino e vile di cui io abbia letto: un soggetto che si nutre della paura altrui e usa la sua forza per soggiogare una donna inerme.
#RifiutoUmano

Be vorrei spendere anche due paroline per quella manica di bagasce, schifose e oche senza cuore delle "AMICHE" di Cathy, ragazze siete tutte da bruciare all'inferno.
Ho amato ogni singola pagina e ho temuto ogni capitolo al tempo stesso, perché la narrazione è serrata, ricca di suspense e... di ansia. Non ho mai provato tanta ansia mentre leggevo un libro, e vi assicuro che non riuscivo proprio per questo a metterlo giù.

La forza di Cathy e la sua voglia di un amore "normale" uniti alla dolcezza sconfinata di Stuart che conoscerete strada facendo... hanno saputo smorzare la drammaticità di questa storia. Perché, che ci crediamo o meno, la vita ci offre sempre una seconda possibilità per ricominciare a vivere!

Incantevole veramente ❤️

N.B. La cover italiana è sorprendentemente azzeccata e migliore dell'originale, insieme al titolo immutato.

La valutazione di Alex:
L’autrice:
Elizabeth Haynes
Elizabeth Haynes è cresciuta a Seaford, Sussex e ha studiato inglese, tedesco e Storia dell'Arte presso l'Università di Leicester.

Attualmente lavora come analista di intelligence della polizia e vive nel Kent con il marito e il figlio.

Alex - Il Cibo della Mente

16 commenti

  1. Purtroppo non amo i thriller :$ non so, è un genere che proprio non mi prende, al più mi fa incazzare da morire e basta.. lo so, sono strana ahaha Nonostante le recensioni di alcuni (come questo) siano positive io proprio non ce la faccio, è un mio limite ahaha
    Però mia mamma è una fan di questo genere, come mio padre, magari potrei consigliarlo a loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dirti che per molto tempo ho snobbato questo genere, adesso ne sono pentita perché ho scoperto che mi appassiona molto.
      Consiglialo ai tuoi amici poi dimmi cosa ne pensano:)

      Elimina
  2. Adoro i thriller psicologici e devo assolutamente recuperare questo libro perchè lo avevo già adocchiato. Già il fatto di riuscire a sentire la paura della protagonista me lo fa desiderare ancora di più!
    Sono contenta che ti sia piaciuto un libro di un genere diverso, a volte è bello cambiare un pò :)

    RispondiElimina
  3. Io solo da poco ho iniziato a leggere thriller, e i pochi che ho letto mi sono piaciuti. Ma con questa recensione mi sembra di non aver ancora letto un thriller come si deve, e che devo quindi rimediare subito comprando questo libro e leggerlo SUBITO! *-* Mi ha messo ansia solo leggendo della tua ansia ahahahah

    RispondiElimina
  4. personalmente il genere thriller è uno dei miei preferiti, nonostante legga tutti i generi. Questo in particolare mi sembra molto appassionante, angosciante. Chissà come finisce!

    RispondiElimina
  5. amo molto il genere thriller , mi piace moltissimo questo genere ^_^ grazie di condividere con noi i tuoi post ^_^

    RispondiElimina
  6. Neanche io conosco l'autrice, il thriller e il tipo di genere che leggerei io, purche mi tenga incollato alle pagine, la storia la trovo molto ansiosa, e si percepisca anche dalle tue parole che e un libro , che va letto molto veloce, per scoprire i fatti successivi. molto bello

    RispondiElimina
  7. Non sono una grande lettrice di thriller, ma leggendo questa recensione, credo sia uno di quelli che riuscirebbe a prendermi tanto. Lo aggiungo immediatamente alla lista :D

    RispondiElimina
  8. Lo adoro davvero mi emoziona ...davvero intenso ...consigliato +++++

    RispondiElimina
  9. Inizialmente non mi affascinava più di tanto, adesso leggendo questa recensione comincia a piacermi,mi sa che proverò a leggerlo =)

    RispondiElimina
  10. Io amo i thriller e questo è un libro che devo assolutamente recuperare! Complimenti per la recensione!

    RispondiElimina
  11. Io questo libro l'ho letteralmente adorato!! Non mi convinceva molto né il titolo né la copertina, ma dopo che Goodreads me l'ha consigliato per giorni e giorni, ho ceduto e l'ho acquistato! E ho fatto benissimo!
    Come sempre, complimenti per le vostre meravigliose recensioni!

    RispondiElimina
  12. Ne ho sentito parlare molto bene... e poi la cover mi attira come una calamita, con quel titolo scritto in rosso che risalta!

    RispondiElimina
  13. Grazie grazie grazie... sto attraversando anch'io quel periodo di intolleranza verso certi romance,dopo averne fatto indigestione non ne posso proprio più,come te sono andata alla ricerca di altro,qualcosa che ti tenga attaccata alle pagine,e ti lasci qualcosa dentro quando l'hai finito.Ecco questo finirà dritto in cima alla mia whis list

    RispondiElimina
  14. Non leggo quasi mai questo genere.. questo però sarebbe un ooooottimo inizio! *---*

    RispondiElimina
  15. Con questa recensione hai solleticato la mia curiosità! Anche a me piace cambiare ogni tanto,alternare i generi. Poi i thriller psicologici li trovo molto affascinanti,il fatto di entrare nella mente dei personaggi mi piace. Sarà una delle mie prossime letture.

    RispondiElimina

Back to Top