Quattro chiacchiere con Pam...


Buon pomeriggio Mentalisti,
risale ormai a Gennaio il mio ultimo post.
Si, proprio quello... quel post in cui vi dicevo che mi impegnavo a tornare attiva e super operativa sul blog.

Eh, niente.
Cosa posso dirvi?
La vita è dura.
Il lavoro è tanto.
Le letture sono poche.

Questo è il riassunto dei miei ultimi mesi... Vorrei poter lavorare di meno e leggere di più, ma ahimè mi hanno detto che leggere non fa guadagnare soldi e quindi con la lettura non ci puoi pagare mutui, bollette, spesa, cibo per i gatti etc. etc. :P

Quindi l'alternativa è lavorare.
Sono fortunata perché adoro il mio lavoro ed è l'unica cosa che mi tiene lontana dai pensieri e dalle preoccupazioni. Perché purtroppo anche quelle non mancano. L'ultimo anno è stato decisamente un anno da dimenticare, e devo comunicarvi che anche i tempi a venire non saranno migliori. Non voglio entrare nei dettagli, perché comunque questo è un blog dedicato alla lettura e non agli sfoghi di Pamela. Ma posso dirvi semplicemente che una persona che amo sta male, molto male. Da troppo tempo ormai. Di medici ne abbiamo visti fin troppi, le spiegazioni sono sempre diverse. E va bene che la medicina non è una scienza esatta, però dopo un anno (e più) speravamo di risolvere la questione. Invece pare che dovremo attendere ancora, e ancora...
Ma non voglio tediarvi coi miei problemi o rattristarvi.

La vita deve andare avanti, anche se è brutto da dire e difficile da mettere in pratica.
Molto difficile.

Per "rilassarmi" un po' sono andata al Salone Internazionale del Libro di Torino ed è stato un piacere incontrare tante di voi blogger e soprattutto tutte le autrici della Delrai Edizioni e l'editore stesso, con cui collaboro ormai da quasi due anni.


Forse chi ho incontrato mi state leggendo, forse no. Ma davvero conoscere di persona ragazze con cui avevo sempre parlato in chat e mai dal vivo è stata una bellissima esperienza.

Ho incontrato tante belle persone, di quelle che a pelle senti che sono VERE, GENUINE.
Ci siamo divertite, abbiamo riso e scherzato, abbiamo condiviso dei bellissimi momenti :)


Ed è così che dovrebbe essere per tutti noi (blogger o non blogger) che condividiamo questa bellissima passione che è la lettura. Non dovrebbero succedere cose che invece ho visto accadere negli ultimi tempi, bruttissime, davvero da cancellare dalla mente. Non dovrebbe esserci rivalità, competizione. Non dovrebbero esistere gruppetti che litigano con altri gruppetti, gente che si parla alle spalle etc. etc. Lo so, è un'utopia. Mica possiamo andare tutti d'accordo, non è vero? Non succede nella realtà, figuriamoci in un mondo fittizio. Ma secondo me proprio per questo motivo dovrebbe esserci armonia, serenità... perché la vita già di suo fa davvero schifo. Ci manca soltanto che lo schifo lo troviamo anche nel nostro mondo virtuale, l'angolino che abbiamo creato magari per "evadere", per "rilassarci"... e siamo a posto.

Per quanto mi riguarda il blog è stato aperto ormai 10 anni fa per scambiare opinioni e idee con persone che, come me, amano la lettura. Quello che la blogosfera è diventata nel corso del tempo beh... forse è meglio non pensarci. Vorrei davvero che tutto tornasse a come era prima. C'era più semplicità, e lo scopo di ognuno di noi non era quello di entrare nelle grazie delle case editrici, ma quello di CONDIVIDERE... DIFFONDERE... PARLARE, E PARLARE ANCORA, E ANCORA dei libri che ci emozionano, che ci fanno evadere dalla realtà quotidiana, che ci fanno vivere vite al di fuori della nostra, che ci fanno immedesimare in un personaggio facendoci combattere le sue battaglie, magari in sella ad un cavallo... in un bosco di un luogo immaginario, creato dalla mente e dal genio di autori a volte non considerati, incompresi, criticati per il gusto di farlo.

Perché anche qui ce ne sarebbero tante da dire, di cose... Non è solo il mondo dei blogger a essere corrotto ormai, ma anche quello della scrittura/lettura. E questo davvero, mi fa sanguinare il cuore. Perché non c'è niente di meglio di un bel libro per trasportarci in altri luoghi e farci dimenticare, anche solo per un attimo, le brutte cose che succedono ogni giorno. O magari quel libro serve proprio a farci riflettere su queste brutte cose. Dipende. Ogni lettura, a parer mio, ha il suo scopo. E che la lettura e la scrittura diventino una gara, una sorta di competizione per arrivare... non si sa dove? E' davvero una cosa che mi rende immensamente triste.

Beh! Ma che bel post felice...
Insomma, cosa pretendevate?! Già l'incipit la diceva lunga sul contenuto di questo articolo :P

Ne approfitto per mettere un'altra foto allegra (così cancelliamo un po' di tristezza XD) di un bellissimo incontro con la mia a-micia gattara Sonia del blog Il salotto del gatto libraio, e Denise del blog Reading is Believing, anche autrice Delrai Edizioni con "Fino a perdermi nel tuo abbraccio" (che compariva anche nella prima foto insieme ad Alice Chimera)


Ok, mi scuso per la mia malinconia generale, ma le cose che ho scritto sono tutte vere, le penso ormai da tempo e VOGLIO CONDIVIDERLE. Io ci proverò, lo giuro, a portare avanti e cercare di non far morire questo blog. Ma non voglio fare promesse senza avere la garanzia di poterle mantenere.

Mi farebbe davvero molto piacere tornare a parlare di libri con voi, e spero di riuscire a farlo prima o poi. Spero che Il Cibo della Mente vi manchi, anche solo un pochino. Se è così, fatemelo sapere. Potrebbe essere un incentivo per farmi tornare ;)

Se volete aggiungermi agli amici su Facebook, mi trovate qui
Concludo con il mio bellissimo bottino #SalTo18


Buon proseguimento di serata,

Pam - Il Cibo della Mente

10 commenti

  1. Ciao Pamela!
    Mi spiace tantissimo per la persona a cui vuoi bene che non sta bene, e spero che, prima o poi, possa vedere almeno uno spiraglio di luce.
    Riguardo le guerre on line legate al mondo dei libri, so che ci sono, purtroppo, ma pazienza.
    Infine, riguardo il salone di Torino, sicuramente è stato bellissimo. 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi bella ♥ Ti ringrazio, lo spero anche io...
      Per le guerre online legate al mondo dei libri, penso che siano ogni giorno sotto gli occhi di tutti. Ed è un vero peccato.
      E il Salone, si, è stato davvero molto bello. Stancante, incredibilmente stancante... ma bello ♥

      Elimina
  2. Mi manca il blog e mi manca il noi com'eravamo prima di tutto...
    A parte l'amore per la lettura mi è rimasto poco che mi faccia evadere dalla realtà.Sto per tatuarmi sulla schiena il mantra della mia vita da oggi in poi "BE BRAVE" e spero funzioni❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me manca com'eravamo prima di tutto... sto schifo.
      Io non riesco nemmeno con la lettura, ad evadere. O almeno, non ci riesco come un tempo. Ho il cervello troppo intasato. Ma ora sto leggendo Echo e devo dirti che è meraviglioso, mi ha conquistata e l'ho quasi finito. E' riuscito a farmi staccare la spina per qualche sera prima di addormentarmi ♥ Anche io devo andare a farmi un tattoo... uno è da modificare, decisamente. Quello nuovo pensavo di farlo dietro l'orecchio e volevo farmi una runa... e ci starebbe proprio bene quella del parabatai ♥

      Elimina
  3. Pam <3 Mi hai fatto scendere le lacrime, mannaggia a te!!!!! <3
    Torna a scrivere qui, quando puoi, quando vuoi, parlaci di libri, parlaci dei tuoi bimbi a 4 zampe, parlaci di quello che vuoi, ma torna perchè il mondo ha bisogno della tua genuinità!!!!
    Ah volevo anche dirti che se la persona che non sta bene è la stessa che mi dicevi qualche mese fa, ti mando un abbraccio quadruplo elevato all'ennesima potenza e spero davvero che possiate trovare una soluzione... e scusa se non ti ho più chiesto come andava ma non volevo essere indiscreta.
    Un bacione e ricordati che quando passi dalle mie parti sei mia ospite! :)
    Lori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh tesoro la genuinità è una merce rara ormai 😔 penso che sia proprio questo mio modo d'essere ad aver causato l'allontanamento di tanti blogger, che la sincerità chiaramente non la amano o forse di sentono chiamati in causa (coda di paglia?) quando si parla di certe cose e quindi via... fuga. Piuttosto che parlarne e mettersi in discussione, o difendersi in qualsiasi modo... ti isolano. Eh vabbè a me non frega niente. Ho conosciuto persone meravigliose grazie a questo blog e me le tengo belle strette.
      La persona che sta male si, è sempre quella... e non scusarti, anche a me sembra Sempre di essere indiscreta quando so certe cose e fare domande non mi sembra appropriato.
      Grazie per il tuo commento, come sempre mi ha fatto tanto tanto piacere ❤
      Un bacione grande grande...
      Spero di conoscerti presto di persona ❤

      Elimina
  4. Oh my love... mettimi come sigillo sul tuo ❤

    RispondiElimina
  5. Topaaaaaaaaa, minchia oh, finalmente!
    Ben tornata.
    Ora però devi fare voto solenne ed entrare nella setta delle persone giuste, altrimenti che blogger sei??

    LaRossaCheAvetePerculatoQuandoStaviATorinoConQuellaBestiaDiChimera
    (vado per l'anonimo solo perchè non ho voglia di bestemmiare con google ahahahah) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHA...
      Ok, ma se devo sacrificare uno dei miei gatti per entrare nella setta non credo di farcela :P

      Cmq non credo di essere tornata, non so se ne ho la forza 😂😂😂

      Prenderti in giro al salone con la Chimera è stata una cosa molto divertente!!! Vederti incazzata pure ahahahaha ❤❤❤

      Elimina

Back to Top