Le Recensioni di Pam: "Of Poseidon" di Anna Banks

Ecco per voi un piccolo assaggio, prima di dirvi cosa ne penso di questo romanzo...

Incipit:
«Sento le persone camminare sulla passerella e immagino che mi stiano fissando. Lo scenario migliore è che pensino che io conosco questo ragazzo, che ci stiamo abbracciando. Lo scenario peggiore è che mi abbiano vista inciampare come una foca ubriaca in questo perfetto sconosciuto, perché guardavo in basso alla ricerca di un posto in cui lasciare i nostri oggetti da mare. A ogni modo, lui sa cos'è accaduto. Lui sa perché la mia guancia si sia spalmata sul suo petto nudo. Ed ecco affacciarsi l'umiliazione, mentre trovo il modo di alzare lo sguardo su di lui.
Le opzioni scorrono rapidamente nella mia testa come un blocchetto a disegni.
Opzione uno: correre via quanto più velocemente le mie infradito da quattro soldi mi consentano di fare. Il punto è che proprio loro sono in parte responsabili del mio attuale dilemma. In effetti, ne ho persa una, probabilmente incastrata in una fenditura della passerella. Scommetto che Cenerentola non si fosse mai sentita così stupida ma, insisto, Cenerentola non era così maldestra come una foca ubriaca.
Opzione due: far finta di essere svenuta. Zoppicare e fare tutto quello che serve, persino sbavare. Ma so che non funzionerebbe perché i miei occhi sono troppo vigili per fingere e, inoltre, le persone non arrisiscono quando perdono i sensi.
Opzione tre: pregare che cada un fulmine dal cielo. Uno di quelli mortali che si avvertono ancor prima che arrivino perché l'aria pizzica e la tua pelle formicola o, almeno, questo è quello che dicono i libri scientifici. Potrebbe ucciderci entrambi, è vero, ma in realtà, lui avrebbe dovuto prestare molta più attenzione a me quando ha visto che io non stavo affatto facendo attenzione.»

Una citazione scelta fra tutte quelle che mi hanno fatto sorridere (e credetemi, ce ne sono moltissime!)

«Sostanzialmente, tutti sanno quanto sono dolce.»
«Emma, hai lanciato mia sorella attraverso una finestra a prova di uragano.»


Ho terminato ieri sera la lettura di Of Poseidon, e voglio innanzitutto ringraziare la EDEN EDITORI per avermi inviato una copia cartacea di questo romanzo. Era da un po' di tempo che ne sentivo parlare, e l'ottimo rating su GR mi ha convinto ad intraprenderne la lettura.

Cosa posso dire? L'ho davvero amato.
Mi ha conquistato fin dalle prime pagine, forse perché lo stile della Banks è così particolare ma al tempo stesso molto scorrevole, che ha contribuito a farmi divorare questo libro in poco tempo. Nonostante evidenti errori di traduzione e scelte dei tempi alquanto discutibili, la storia di Emma e Galen è senza dubbio originale, ricca di mistero e con un finale cliffhanger che personalmente mi ha fatto venire una voglia incredibile di leggere il seguito. Infatti, questa mattina ho contattato la casa editrice per sapere se e quando pubblicheranno il seguito, che, per la mia gioia, è previsto per ottobre 2015 *saltella felice*.

Personalmente ho un debole per i paranormal romance e le storie di amori impossibili, ed in particolar modo per tutto ciò che riguarda il mondo marino e le sirene (oh, chiedo umilmente perdono. Qui non parliamo di Sirene ma di Syrena... c'è una grandisssssssima differenza, attenti a non dire la parola Sirena di fronte a Galen, potrebbe infastidirsi)... comunque, sarà sicuramente anche per questo motivo che mi è piaciuto così tanto. Sono sempre stata affascinata da questo tipo di storie, fin da bambina.

Mi sono affezionata subito ai personaggi, tutti quanti, senza distinzioni.

Emma è un'eroina fantastica, che proprio non puoi non amare. Le ho voluto bene fin dall'inizio, dalla tragedia che sconvolge il suo mondo e la catapulta in una nuova realtà. Emma è in tutto e per tutto umana (a parte qualche piccolo dettaglio...), è simpatica e molto ironica, fragile ma al tempo stesso molto forte. Scoprire l'esistenza del mondo dei Syrena non cambierà il suo modo d'essere, ed è anche questo che ho apprezzato tanto di lei.

Galen, beh... cosa possiamo dire di questo fustacchione dagli occhi viola? Semplicemente unico. Forse eccessivamente protettivo, ma ne ho ben comprese le ragioni. Incredibilmente dolce, questo senza alcun dubbio. E innamorato... si percepisce dal primo momento che i due ragazzi siano molto legati e che presto scoccherà la scintilla. Nonostante non ci sia niente di nuovo sotto questo punto di vista, il romanzo non viene penalizzato dall'ovvietà della storia d'amore...

Toraf e Rayna? C'è bisogno di scrivere qualcosa a riguardo?! Sono una coppia meravigliosa, che rendono la lettura ancor più ironica e leggera. Toraf è diventanto il mio pesciolino preferito, e Rayna un'amica molto particolare che sotto la sua "pellaccia dura" nasconde un cuore davvero tenero.

Per quanto riguarda lo stile, l'alternanza dei POV di Emma e Galen, quelli di lei narrati in prima persona e quelli di lui narrati in terza, sono molto particolari e la trovo una scelta molto azzeccata, che contribuisce a rendere la lettura ancora più scorrevole. Per questo motivo non me la sento di penalizzare Of Poseidon per alcuni errori di traduzione o scelte errate dei tempi. Alla fine sono cose a cui posso passare sopra, se la storia mi piace così tanto. Si, sono disposta a chiudere un occhio.

Purtroppo in queste 300 pagine non veniamo a conoscenza di molti aspetti del mondo dei Syrena, ma confido nel fatto che ne scopriremo sempre di più nei prossimi capitoli.

Vi invito quindi ad immergervi, letteralmente, in questo mondo che la Banks ha saputo creare con notevole maestria, rendendo la storia unica, coinvolgente e incredibilmente originale.

La valutazione di Pam:
L’autrice:
Anna Banks
La prima opera pubblicata di Anna fu una lettera indirizzata al direttore del suo giornale locale, nella quale si lamentava delle misere mance che riceveva ‒ era una cameriera di diciassette anni. Con la lettera si è guadagnata una cena gratuita al ristorante dove lavorava e gli sguardi loschi degli spilorci. Ora che sua madre è morta, Anna è sicura di poter rivelare che al liceo ha anche scritto gli elaborati di metà trimestre degli altri studenti per guadagnare i soldi per i balli scolastici. I suoi passatempi preferiti sono leggere, scrivere, bere vino e leggere e scrivere mentre beve il vino. Sa tracannare al goccio gli shottini al gin, parlare con un accento del sud e schiacciare un pisolino nel bel mezzo della giornata, di qualunque giorno della settimana ‒ immediatamente, nientemeno! Non sa andare sui rollerblade, non si sa applicare l’eyeliner liquido e non riesce a trovare le sue chiavi. Mai. Anna vive in Florida con suo marito, sua figlia e i personaggi immaginari della sua mente.

Pam- Il Cibo della Mente

15 commenti

  1. Cavoli ti è davvero piaciuto, io purtroppo l'ho proprio odiato :c non mi ha detto niente... ho trovato la traduzione pessima... e la storia ridicola e mal sviluppata >.<
    Comunque capisco perché tu l'hai apprezzato :3 de gustibus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi Deni, ho letto la tua recensione e concordo riguardo la traduzione al 100%, però mi è piaciuto tanto tanto nonostante tutto :) probabilmente sono così tanto affascinata dalle sirene che per me ci è voluto davvero un attimo per innamorarmi di questa storia! Comunque al di là degli errori l'ho trovato scorrevole e coinvolgente :) leggerò sicuramente il seguito!

      Elimina
  2. Great blog♥

    How about follow each other?
    I follow your blog. Waiting for you♥
    My Blog: http://juliemcqueen.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Questo libro mi ispira... anche se la traduzione è stata fatta male XD Spero di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  4. Questo libro mi ispirava molto già da prima che venisse portato in Italia. Chi l'aveva letto in lingua me ne aveva parlato davvero bene, ma poi ho sentito vari pareri sopratutto sulla traduzione che mi hanno scoraggiata. Ora, però, leggendo la tua recensione un briciolo di curiosità si rifatta avanti. Chissà, magari prima o poi lo leggerò!

    RispondiElimina
  5. Concordo su tutto! Anche a me questo romanzo è piaciuto molto ( e anch'io ho soprasseduto sugli errori di traduzione)...e anch'io sono impazzita per la coppia Toraf e Rayna!!!
    xoxo
    F&F

    RispondiElimina
  6. Questo mi ispira abbastanza, ma ne avevo sentito parlare male. Devo dire che mi hai dato un pò di speranza!

    RispondiElimina
  7. Cavolo questo libro mi ha ispirata da sempre ma le recensioni poco positive per quanto riguarda la traduzione italiana mi hanno sempre un pò allontanata. Mi sa che ora però mi approccio definitivamente alla lettura di questo libro, perchè la trama è interessante!

    RispondiElimina
  8. Concordo totalmente con la tua recensione. Ho adorato questo libro e i suoi personaggi (nonostante a volte avrei voluto prendere a bastonate questi syrena) x°D
    Gli "errori di traduzione e scelte dei tempi alquanto discutibili" li avevo notati anche io. Peccato, peccato, peccato. Ma il libro è talmente bello che si salva lo stesso.

    RispondiElimina
  9. Anche a me questo romanzo è piaciuto molto

    RispondiElimina
  10. L'ho preso da poco, e devo ancora leggerlo. E ora dopo questa tua recensione ho ancora più voglia di leggerlo :D
    E sono contenta che pubblicheranno il secondo; visto che ultimamente molte case editrici interrompono un sacco di serie, infatti all'inizio ero un po' titubante a prenderlo a causa di questo..
    Speriamo che col secondo libro facciano più attenzione con la traduzione.

    RispondiElimina
  11. Non conoscevo questo romanzo! La mia wl si allunga :D Complimenti per la bella recensione ;)

    RispondiElimina
  12. Bella recensione.. Aggiungo anche questo in lista *-*

    RispondiElimina
  13. Gli errori di traduzione no però, uffa :(
    Come ti avevo detto non conoscevo questa serie ma la recensione mi ha decisamente convinta, devo provare a leggerla! :)

    P.S. Felice di sapere che anche tu sei una fan del mondo marino! :D

    RispondiElimina

Back to Top