La Scienza di Instagram


Buongiorno a tutti followers,
di certo mi perdonerete se oggi andrò un po' off topic con questo post, che è comunque collegato al blog e a me stessa quindi non proprio fuori luogo, diciamo così :) Spero abbiate voglia di leggerlo, lo so, è un po' lunghino, ma molto interessante secondo me! Quindi se avete una decina di minuti da perdere, ci terrei molto a leggere anche qualche vostro commento a riguardo ;)




In questi due giorni mi sono dedicata allo studio della complessa scienza di Instagram, che, credetemi, è davvero un mondo a parte. Non giudicatemi, l'ho fatto perché ero incuriosita da alcuni profili che hanno tipo 2.000 seguaci e ne seguono solo 200, quindi non prendetemi per pazza. Sono sempre stata affascinata dai social network e dal funzionamento della mente umana, ed era da un po' che pensavo di scoprire qualcosa di più su Instagram.

Mi sono  sempre chiesta, visto che il mio profilo è attivo da parecchio tempo ormai (anche più di certi profili che ho visto in giro eh), cosa facessi di sbagliato. E, oddio, era meglio non porsi questa domanda XD

Credetemi se vi dico che questi social network ci stanno letteralmente mandando in pappa il cervello. Io li uso, non nego che mi piacciano, ma mi rendo conto che siamo davvero messi male e che se andiamo avanti così finiremo ancora peggio.
Per quale motivo dico così? Beh, ve lo spiego subito.

Dunque, per prima cosa sono andata su Google e ho scritto "Aumentare follower instagram", e mi sono usciti molti risultati con svariati "trucchetti" per riuscire nell'ardua impresa. Leggendoli sembra tutto molto semplice, banale, veloce, da persone normali. Poi ti rendi conto che forse non è proprio così e che di normale non c'è assolutamente niente.



1. LA BIO DEL TUO PROFILO



Ebbene, la prima cosa che ti consigliano di fare, è quella di creare una "bio" accattivante, contenente immagini e riferimenti a ciò di cui parla il tuo profilo (possibilmente in inglese). Associata alla bio, ovviamente, una foto che ti rappresenti o che rappresenti ciò di cui parli, e che attiri l'attenzione.


Bene, fatto questo, si passa alla parte a mio parere peggiore.


2. GLI HASHTAG

Per prima cosa, usare gli hashtag giusti nelle foto. Per fare questo, basta scaricare delle APP create per questo scopo, per esempio Tags For Like. E' fatta molto bene, suddivide gli hashtag per categorie e basta copiarli e incollarli nella vostra foto. Attenzione però, il limite è di 30 hashtag per post... se volete aggiungerne di più, dovrete farlo nei commenti della vostra stessa foto... cosa secondo me abbastanza patetica, se non lo fosse già il fatto di aver scaricato un'app che ti fornisce hashtag belli che pronti... il cervello in pratica non lo usa più nessuno. E io cretina che associavo gli hashtag alla foto mettendone a volte alcuni di mia invenzione... sono proprio stupida eh!!!

3. LA QUALITÀ DELLA FOTOGRAFIA


Attenzione, anche questo è molto importante! Pensavate bastasse fare una semplice foto e metterla online? Ma no... dovete studiare la luce, la posizione, assicurarvi che sia abbastanza originale ma soprattutto scegliere IL FILTRO di Instagram  giusto. Eh si, perché è dimostrato che alcuni filtri attirano l'attenzione più di altri (Signore, aiutami, dammi la forza...)

4. PUBBLICARE LA FOTO IN ORARI GIUSTI

Ebbene si, e voi che pensavate di poter pubblicare la foto in qualsiasi momento... DILETTANTI! Le foto vanno pubblicate negli orari in cui è scientificamente provato che Instagram ha online milioni di utenti... certo son scema io a non averci pensato prima eh XD Beh, comunque non è che dovete fare tutto sto sforzo. Esistono delle APP fatte apposta, che vi inviano una notifica quando è l'ora giusta...
BEEEP BEEEEEEP ALLARME ROSSO!!! Stai mangiando?! ECCHECAVOLO CE NE FREGA CORRI SUBITO A PUBBLICARE LA FOTO SU INSTAGRAM CON GLI HASHTAG GIUSTI!!!


5. METTERE CUORICINI A RAFFICA / SEGUIRE ALTRE PERSONE


Dunque, ora che avete pubblicato la vostra bella fotina nell'orario giusto, dovete cercare le foto pubblicate con hashtag #like4follow, #follow4follow, #follow4like e chi più ne ha più ne metta, e piacizzare a raffica tutto quello che viene fuori. Oppure scegliere uno degli hashtag della vostra foto e mettere cuori a ogni singola immagine. Che cavolata, direte voi... e invece no, funziona. Sulla vostra ultima foto, e anche su altre, i like inizieranno a salire... e molto spesso le persone ricambieranno il vostro follow per davvero. Il problema è solo uno: questa cosa devi farla per un bel po' di tempo, tutto il giorno, tutti i giorni.

Solo che, mentre lo facevo, mi sono domandata una cosa: ma i profili che ho visto seguivano pochissime persone! Tipo seguaci 2000, seguiti 200... quindi possibile che abbiano usato questo metodo? Beh, decisamente no, dai... io facendo così ne ho guadagnati un centinaio circa in un giorno, ma cavolo ragazzi mi si è fuso il cervello eh... oltre al fatto che comunque ogni follower guadagnato era uno che seguivo a mia volta, di conseguenza NON E' QUESTO IL MODO, no? Eh no, non lo è. Ne esiste un altro, un metodo infallibile... e ve ne parlerò dopo.

Comunque, credo sia impossibile che una persona passi la giornata su Instagram a piacizzare le foto degli altri per avere un follower in cambio, anzi, MI AUGURO CHE SIA IMPOSSIBILE. Perché io ci sono stata un paio di orette e già avevo i tic nervosi, oltre al fatto che comunque durante la giornata dovrei anche lavorare eh... quindi mi domando:

1. ma queste persone lavorano? O per lo meno hanno qualcos'altro da fare? O passano la giornata alla ricerca di followers?
2. vi rendete conto di quanto è patetico tutto questo giochino?
3. lo sapete che essere famosi sui social è come essere ricchi al monopoli?
4. un cuore in più o in meno può cambiare la vostra giornata?
5. il numero dei followers in qualche modo influisce sulla vostra vita?

In base alle risposte che darete a queste domande, saprete quanto siete messi male.

6. I PROFILI SHOUTOUT

Ok, esistono anche questi. Basta cercare #shoutout. Sostanzialmente sono profili di persone che hanno altri profili reali in cui vogliono aumentare i followers. Mettono un'immagine che ti fa capire che ti faranno guadagnare tipo mille mila seguaci al secondo e ti invitano a seguire il loro profilo reale in cambio di uno shoutout, ovvero un invito per le altre persone a seguire il tuo profilo. Mah, sentite, io ci ho provato. Non funziona. Son tutte cavolate, o per lo meno di queste persone ce ne sono poche oneste. O forse ormai ce ne sono talmente tanti in giro che nessuno li prende più in considerazione. Quindi, shoutout BOCCIATO a mio parere.

Ed eccoci arrivati al metodo INFALLIBILE di cui vi parlavo poco fa.

7. I FOLLOWERS A PAGAMENTO

Allora, io sono sempre stata una persona onesta. Non mi è mai piaciuto imbrogliare, a scuola non copiavo mai durante i compiti in classe, stessa cosa all'università (mentre ero circondata da persone che lo facevano eh...). Per quale motivo? Beh, ho il brutto vizio di volermi MERITARE LE COSE. Quindi, vorrei meritarmi di essere seguita come blogger. Per esempio, su Facebook, nonostante la mia pagina esista ormai da 5 anni e mezzo, ho solo 2.298 "Mi piace", tutti guadagnati col "sudore della mia fronte" e i miei soldi, cioè attraverso GiveAway e Inserzioni a pagamento, e a volte scambi pubblicità con altre pagine. Non c'è trucco, non c'è inganno! Altrimenti ne avrei tipo 50 mila XD Eppure esistono pagine create tipo 1 anno fa, con 70 miliardi di follower... e anche lì la domanda sorge spontanea, o no?

Comunque, quello che ho fatto con Instagram è stato un vero esperimento, altrimenti non sarei qui a raccontarvelo, no? Sarei su Facebook a farvi vedere UN BELLISSIMO SCREENSHOT che mostra i miei miliardi di followers su Instagram, e che quindi sono UNA GRAN FIGA.

Arriviamo al punto. Basta cercare su Google e troverete una tonnellata di siti che vi offrono followers a pagamento, oppure gratis. I secondi lasciateli perdere, quasi sempre prima di "caricarvi" i seguaci vi chiedono di completare una survey e vogliono il vostro numero di cellulare. No, grazie.

Quindi parliamo di quelli a pagamento. Esiste un sito che funziona veramente, e ne sono testimone. Si chiama Seoclerks. Andate lì e trovate tutto quello che volete, potete perfino comprare le persone che vi portano la spesa a casa XD

Bene, io ho comprato 2000 followers per 3 dollari (mi sembrava giusto investire questa cifra per una buona causa). Avevo 269 followers ieri, oggi ne ho 2289.


WOW! THAT'S INCREDIBLE! 

Dunque, 2000+269 fa 2269, quindi il resto sono persone che hanno deciso di seguirmi di loro spontanea volontà nella mattinata di oggi. Ora, io non lo so cosa succederà a questi seguaci, anche perché lì addirittura ti scrivono che sei "soddisfatto o rimborsato" eh!!! Quindi se domani sono tornata a 269 posso chiedere indietro i miei 3 dollari, eccheccavolo, mi pare giusto, no? XD Comunque, sta di fatto che ora ho tantissimi seguaci e quindi sono SUPERFAMOSISSIMA!!! Che gran bella soddisfazione. Mi sento una donna migliore, davvero. Dovrei sbandierarlo un po' in giro, vero? ............ -_-

Scusate, sono stata logorroica ma mi faceva piacere condividere con voi la mia esperienza, nella speranza che apriate gli occhi. Sono sicura che ci sono blogger come me che si pongono la stessa domanda, e quindi ecco a voi la risposta.

Ora, fermiamoci un momento a riflettere: perché abbiamo deciso di intraprendere questa strada? Cosa ci ha spinti a creare un blog? La nostra PASSIONE. E la passione non ha niente a che fare con il numero di seguaci, followers, mi piace e chissà cos'altro. Quella è CELEBRITÀ, FAMA, chiamatela come volete... che a volte coincide con falsità, inganno e fumo negli occhi.
Altre volte invece non è così eh, so per certo che ci sono blogger che si sono MERITATE i loro traguardi, sono molto felice per loro e apprezzo quello che fanno, i loro sforzi, la loro cura e la loro dedizione.

A chi invece ha utilizzato questi metodi e se la tira perché ha miliardi di persone che lo/la seguono, vorrei dire una cosa: perché non dirlo apertamente? Cioè, alla fine sicuramente non è la stessa cosa delle inserzioni a pagamento su Facebook, perché lì l'utente può decidere se mettere il like oppure no, mentre in questo caso è costretto a farlo... però dai, basta con questo atteggiamento. Sicuramente acquistare dei like/cuori/follower o qualsiasi cosa sia, aiuta ad essere più visibili su qualsiasi social network e non ci vedo niente di sbagliato. Se una persona ci tiene tanto e nonostante gli sforzi non riesce a farsi notare (insomma, siamo tantissimi, è anche normale no?), potrebbe decidere di adottare questo metodo per avere più riscontro. So cosa significa perdere tempo dietro un blog ma non avere i risultati sperati... mi chiedo però perché non essere sinceri. Io non ci riesco, voi come fate?

Tutti dobbiamo comunque riflettere su una cosa: stiamo cercando di 1. essere famosi o 2. vogliamo semplicemente trasmettere la nostra incredibile passione ad altre persone?
Perché è questa LA DOMANDA. Io scelgo la n. 2, e voi?

P.S. oh comunque se mi volete seguire su Instagram fate pure eh! #follow4follow ricordate!!! ahahahahah :P

Ok, passo e chiudo, alla prossima e buona giornata!

Pam- Il Cibo della Mente

28 commenti

  1. Mi hai fatto morire XD
    Esperimento che ha dato molti frutti e che ha sfatato un po' di "miti"... ecco svelati i misteri, dunque. Dal canto mio preferisco avere pochi followers ma interessati, che condividono le mie stesse passioni e a cui fa piacere seguirmi, tutto il resto è fame da Social :p
    Ottimo lavoro, Pam, grazie per aver condiviso la tua indagine :*

    RispondiElimina
  2. XD anche io avevo notato la storia degli orari, ad esempio la sera tardi c'è più gente del mattino. Ho notato poi alcuni profili con tipo... 4 foto e centinaia di followers -_-
    Hai fatto comunque un ottimo lavoro per questo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alexis, ritenevo giusto condividere la mia esperienza perchè credo che siano poche le persone che parlano di queste cose apertamente, chissà per quale motivo! Quei profili che dici tu sono quelli che promettono il follow o lo shoutout di sicuro, ne ho visti tantissimi anche io XD che pena XD

      Elimina
  3. Ciao Pam, ho letto con piacere. Non ho mai avuto questo social e quindi non sapevo come funzionasse, eppure avevo letto già in un altro blog questa cosa dei follower a pagamento o dei trucchetti eccecc
    Ne avevo parlato anche io se non erro, ispirandomi al libro 'Diario di una blogger', in cui la protagonista trucca il contatore per avere miliardi di visite.
    Sinceramente la trovo una cosa piuttosto stupida, oltre che scorretta.. La 'fame da social', come ha scritto Antonella qui sopra, non fa proprio per me!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia, guarda io mi ci sono dedicata in questi due giorni perché non riuscivo a spiegarmi questo fatto dei mille mila seguaci seguendo solo 50 persone. Siccome io ho poco tempo a disposizione e quel poco che ho lo uso proprio per il blog, e ci metto l'anima, mi sono un po' innervosita e ho pensato di indagare. Non credevo di trovare tutto sto schifo onestamente, sono rimasta senza parole sai? Ma non mi stupisce la cosa, anzi... Mi rattrista soltanto, perchè ormai siamo una società rovinata. La fame da social è un brutto virus, davvero. E purtroppo ha già contagiato troppe persone :(

      Elimina
    2. Eh. Non posso che darti ragione :/
      Ormai sembra che la vita stessa sia dettata dal numero di fan, follower e simili. Come se chi avesse più seguaci, dimostrasse una vita migliore..
      Accidenti, non sai che pena mi fanno queste situazioni!

      Elimina
  4. Complimenti per la grande ironia! Non ti nascondo che da sempre mi ponevo questa domanda e ora che finalmente ho trovato risposta continuo a essere fiera dei modesti (numericamente parlando) followers.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia :P Devi essere fiera dei tuoi followers perchè sono veri, autentici e ti seguono per il puro piacere di farlo :) come dovrebbe essere per tutti :)

      Elimina
  5. Ciao Pam!! Ho letto tutto con molto piacere e curiosità, e non sei stata logorroica ma hai spiegato benissimo quello che succede. Anche io mi ero fatta due domande, ma non avevo mai fatto una ricerca come hai fatto tu e devo dire che la cosa dei follower a pagamento mi ha davvero lasciata basita.
    Anche perché il bello di avere dei followers, secondo me, è anche la condivisione di una passione, quelli a pagamento o che ricambiano solo per aumentare il numero, dopo un po' cosa se ne fanno di seguirmi? Non ci sarebbe mai interazione ed è un vero peccato.
    Meglio pochi ma buoni!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te Clary, anche perché comunque questi followers mica interagiscono. Magari nemmeno lo usano l'account o lo usano poco, giusto quello che basta per non sembrare un account fake. Cioè sono pagati per seguirti e basta... però se ti interessa ci sono anche quelli pagati per interagire commentando eh ... -________- ahahahhaa

      Elimina
  6. Ahahah Pam sei mitica :'D bellissimo post! Io Instagram non ce l'ho perché non ho voglia di sbattermici dietro LOL e poi diciamo che sono un'amante della fotografia, quella vera però XD reflex e tutta la bella compagnia! Infatti tempo fa ero invece su Flickr, ma con due tre follower in croce... c'è anche Juza che è molto carino! Il mio ragazzo è iscritto e riceve un discreto numero di likes quando posta belle foto, ma non si è mai sbattuto per niente!
    Secondo me chi fa tutte ste cose esagerate o compra follower pur di essere "famoso" è non poco maniacale e fissato °-°
    Io per come sono fatta, proprio come te, le cose me le voglio meritare :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :P Den tu sai bene che io se penso una cosa la dico senza farmi troppi problemi, indipendentemente dalle conseguenze. Certo ci vuole sempre cervello e diplomazia nel farlo, potevo scrivere di peggio ahahahahahahahah ... comunque a me instagram piace, e ci sono fotografie davvero molto belle. Ma deve essere usato perche ti fa piacere farlo, mica deve diventare un lavoro/ossessione/caccia a chi ti segue e piacizza. Cioè ma chi se ne frega... io condivido foto di libri, gatti, serie tv e film che mi piacciono... sperando che la gente interagisca perché trova la foto carina o perché il romanzo è piaciuto anche a lui/Lei oppure nn sapeva manco che esistesse e vorrebbe leggerlo etc etc. Comunque c'è poco da dire, essere social non è una cosa da tutti. E con me non funziona XD io ho altro da fare... per quel poco che socializzo se alla gente interessa bene altrimenti Arrivederci e amici come prima eh XD

      Elimina
  7. Lo ribadisco anche qua.. io TI ADORO! Ahahahahahahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :P ahhaha di la verità ti sei già installata l'APP per i tag vero?!?!?! XDDDDD :P

      Elimina
  8. Può anche darsi che questo post sia lungo, ma non ho alzato gli occhi finché non ho letto ogni virgola! Ho davvero adorato la tua idea di fare questo esperimento e mi hai fatto morire dal ridere!
    Per quanto riguarda onestà sono come te: dall'ottenere successi con gli inganni ricavo solo sensi di colpa, altro che soddisfazione!
    Se sono una blogger è perché voglio condividere la mia passione con gli altri lettori. Ovviamente sapere che sono in tanti i propri follower fa molto piacere perché favorisce il confronto con gli altri, ma lo scopo non sono assolutamente i follower!
    Ribadisco che amo questo post, bella idea.
    #follow4follow! #####<3 <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona :) Grazie mille, sono felice che sia piaciuto e sia stato anche illuminante... io non potevo crederci, dico davvero. Followers in vendita... mah!!! A me fa piacere sapere di essere seguita, certo, ma mai mi sarei sognata di comprarli XD ma proprio perchè innanzitutto non sarebbe una soddisfazione, e poi comunque non mi sentirei a posto con me stessa... non so proprio come facciano gli altri, sono sincera!
      #follow4follow assolutamente XD ma non dimenticare il #like4follow XD

      Elimina
  9. Oddioooo D: i follower a pagamento... mi sono cadute le braccia!! ahahah ma tu pensa che robe X°D
    boh io non sto lì a contare i follower di instagram... a me instagram piace perché adoro vedere le foto dei libri delle blogger, soprattutto americane *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te, adoro le foto delle blogger americane... ma mi piace anche farne! Ovviamente con scarsi risultati rispetto alle loro (ma che cavolo hanno una luce diversa in america?! -_-) Comunque sono dell'idea che un social vada utilizzato perchè fa piacere, non per diventar famosi o chissà che altro. A me è venuta l'ansia a mettermi lì a piacizzare il mondo -_- ma come si fa? Dio mio che esperienza DEVASTANTE XD

      Elimina
  10. Sono morta dal ridere per come hai scritto il post xD
    Comunque a me non è mai interessato avere tanti follower, preferisco che siano le persone a seguirmi di propria volontà perchè..che so prova un interesse verso il mio profilo? xD
    A me piace usarla solo per vedere foto e video che mi interessano, come per la musica o i libri,niente di più niente di meno. Non ho mai pensato nemmeno di comprare follower o.o non ne vedo il senso ma purtroppo per alcuni i social network diventano una vera e propria fonte di dipendenza, come si dice si vuole essere "popolari", ma per motivi stupidi :/
    Non capisco la coerenza di certe persone ma non mi va di giudicare, non sono quel tipo di persona, per me comunque si è liberi di fare le proprio scelte,

    Comunque vado subito a spulciare il tuo instagram :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby, si, sono d'accordo con te, nemmeno a me interessa, ma senza dubbio mi farebbe piacere se chi mi segue interagisse di più... purtroppo siamo così tante che è difficile star dietro a tutte, questo lo capisco benissimo... ma sono anni ormai che gestisco il blog e diciamo che ormai ci sono abituata :) mi dispiacerebbe molto chiuderlo però, perchè c'è una parte di me qui dentro, e molto del mio tempo libero :) comunque anche a me non va di giudicare, vorrei semplicemente che la gente imparasse ad essere sincera e ad ammettere certe cose. Perchè andare in giro a tirarsela fa ancora più pena -_- spulcia spulcia e ricorda, #FOLLOW4FOLLOW XD

      Elimina
  11. Ciao Pam! Bel post! Anch'io mi sono sempre chiesta come sia possibile che pagine, ad esempio, nate dopo la mia abbiano migliaia di follower pur (a volte) prendendo fotografie dal web (= quindi profili poco originali e per nulla personalizzati). Ora capisco! A questo punto sono io che sbaglio (da buona principiante!)...non sapevo nulla della questione degli orari! (in genere pubblico la foto quando mi va!). Mentre trovo squallida la soluzione dell'acquisto dei follower: se ti piace la mia gallery mi segui, altrimenti amici come prima. Il mio obiettivo primario è la condivisione di idee e passioni, poi se ci sono più persone che mi seguono che ben vengano! Sinceramente preferisco avere qualche follower (o meglio, lettore) in più sul blog: dove mi impegno a scrivere post e contenuti interessanti (qui sarebbe un peccato scrivere solo per sé stessi, dato tutto il tempo che impieghiamo nella redazione di un articolo!). Ultimamente (essendo in maternità) ho più tempo da dedicarmi allo studio di queste dinamiche e sto iniziando anch'io a parlarne sul blog: è bene fare chiarezza ed essere preparati alla dura vita del blogger! Baci, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su tutto Ale, in particolare la questione dei followers a pagamento. Io uso instagram perchè mi piace farlo, non per avere followers. Poi se le mie foto piacciono, bene. Se uno vuole seguirmi, meglio ancora. Ma se non succede non è che mi taglio le vene... mentre molte altre persone senza questo non possono vivere. Io personalmente dedico l'80% della mia vita ad altro... ma queste persone credo facciano il contrario: 20% vita, 80% social.

      Elimina
  12. Con questo post mi hai stesa dalle risate!
    Che poi, in realtà, hai scritto un sacco di cose su cui vale la pena riflettere per mille motivi diversi. Per non parlare di chi poi, in cerca di follower, mette in mostra il proprio corpo nelle foto (che non dimentichiamoci che per la maggior parte sono pubbliche eh) in modo da accattivare gli utenti.
    Instagram è nato come un modo per convidividere il proprio hobby di fotografia e non dovrebbe essere null'altro che questo. Gente che si affatica a morte per i follower e la fama..beh, non sa cosa sia la passione.
    E detto ciò, ti stimo davvero per ciò che hai scritto. Scatenando il sorriso ti sei soffermata su qualcosa su cui vale davvero la pena pensare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valery :) Mi fa davvero piacere che il mio post sia stato percepito nel modo giusto! E' proprio questo il centro del discorso: la passione per ciò che facciamo. Come dici tu, chi va alla ricerca di followers e fama, non sa cosa sia. E provo tanta pena per loro...

      Elimina
  13. Post davvero interessante e che dovrebbe far aprire gli occhi a molte persone, non solo blogger!
    Io davvero non capisco tutto questi bisogno di un miliardo di mi piace, followers o altro. Io uso instagram e di certo non vado a postare le foto nei momenti in cui so che è collegato tutto il mondo e non metto centinaia di tag che sono solo fastidiosi da vedere! Io metto la foto che mi pare, quando mi pare, con il filtro che più mi piace e, di sicuro, scrivo hastag che probabilmente neanche esistono, ma che almeno vengono dalla mia mente e, secondo me, si adattano alla foto, al mio stato d'animo e altro. Boh!
    Complimenti per questo post, Pam!

    RispondiElimina
  14. Sono da poco su instagram, tipo qualche mesetto e non pubblico molte foto...per intenderci una ogni due settimane è assai XD Non ho una bio, le poche foto che faccio a qualche libro sono pessime..non azzecco mai la luce giusta e ovviamente ho pochissimi followers. Davvero esistono i followers a pagamento?! Povero mondo.

    RispondiElimina

Back to Top