2ª tappa Blogtour "Giovane Ragazza Scomparsa" di Alexandra Burt - Incipit del romanzo


Buongiorno a tutti e buon sabato! Oggi il blog ospita la seconda tappa del blogtour dedicato al romanzo "Giovane ragazza scomparsa" di Alexandra Burt, edito da Newton Compton Editori. Io personalmente non sono un'assidua lettrice di thriller, ma devo dire che la trama e l'incipit del romanzo mi ispirano moltissimo e che sicuramente questa sarà una delle mie prossime letture.


Ecco il calendario con tutte le tappe, ovviamente partecipando e commentando potrete vincere una copia cartacea del romanzo :)

 23 Giugno - La Tana di una Booklover
Presentazione del romanzo e del blogtour

x 25 Giugno - Il Cibo della Mente
Incipit del romanzo

» 27 Giugno - Il Salotto del Gatto Libraio
Booktrailer + estratti

» 29 Giugno - Lily's Bookmark
Studio del thriller psicologico

» 1 Luglio - Il Colore dei Libri
Studio dei personaggi

» 4 Luglio - Reading is Believing
Intervista all'autrice

» 6 Luglio - My Pages à la page
Playlist Musicale

» 8 Luglio - Words of Books
Recensione

Questo blogtour sarà un po' diverso dal solito. Infatti in ogni tappa sarà presente anche un indizio e se indovinerete il nome dell'autore/autrice potrete vincere anche un piccolo premio. Ma prima passiamo all'argomento della nostra tappa!

INCIPIT DEL ROMANZO

SCOMPARSA UNA BAMBINA DI 7 MESI DALLA CULLA

Brooklyn, NY – Il Dipartimento di Polizia di New York chiede aiuto alla popolazione per rintracciare una bambina di 7 mesi, Mia Connor.

I genitori e il dipartimento di polizia di New York chiedono alla popolazione di collaborare alle indagini. I cittadini residenti a North Dandry, Brooklyn, sono pregati di segnalare eventuali comportamenti sospetti notati nella notte e nelle prime ore del 1˚ ottobre.
Mia Connor è stata vista l’ultima volta da sua madre, Estelle Paradise, di 27 anni, a mezzanotte circa, quando l’ha messa a dormire. Al risveglio, la mattina seguente, si è accorta che la bambina non c’era più. Al momento della scomparsa il padre era fuori città.
«È un caso davvero frustrante», ha dichiarato venerdì Eric Rodriguez, portavoce del dipartimento di polizia di New York, durante una breve apparizione a una conferenza stampa. «Speriamo che qualcuno si faccia avanti e ci fornisca qualche informazione utile a rintracciare la bambina».

Se avete informazioni su dove possa trovarsi Mia, chiamate subito il Servizio Segnalazioni al numero verde 1-888-267-4880. Tutte le telefonate rimarranno strettamente confidenziali.

Capitolo 1

«Signora Paradise?».
La voce spunta dal nulla. Mi sento intorpidita, soprattutto la testa, come se stessi correndo sott’acqua: ci provo con tutta me stessa, ma non riesco ad andare avanti.
«Instabile. Ottanta su sessanta. Sta calando».
Oddio, sono ancora viva.
Provo a muovere le gambe, e ci riesco. A fatica, ma ci riesco. Una luce improvvisa mi trafigge le palpebre. Sento dei cani abbaiare forte: ansimano. Sento il tintinnio delle medagliette.
«Ha avuto un incidente stradale».
Ho il viso paralizzato: i miei pensieri sono vaghi e indistinti, come scatole impolverate riposte negli angoli più remoti della soffitta. C’è qualcosa che non va, lo capisco subito.
«Oddio, guarda la testa».
Poi si sente una sirena. Parte a più riprese, poi diventa un’agonia costante.
Voglio dire a queste persone che… Apro la bocca, le mie labbra cominciano a comporre le parole, ma il bruciore alla testa diventa insopportabile. Ho il petto in fiamme, e il ronzio nell’orecchio sinistro mi paralizza un intero lato del viso.
Lasciatemi morire, vorrei dire, ma sento solo delle mani che strappano con urgenza un tessuto fragile.
«Fatevi indietro, allontanatevi».
Il mio corpo esplode, sobbalza.
Questo non faceva parte del piano.
Quando riprendo i sensi, la mia vista è confusa, annebbiata. Riesco a distinguere una donna con una divisa azzurra: è un’infermiera, che fa passare un tubo di plastica sulla mia testa, e infine due cannule sibilano e immettono aria fredda nelle narici.
A questo punto l’infermiera manovra una leva e il letto si alza; con un’altra leva solleva la testiera finché non ho il busto quasi in verticale.
Il mondo si fa più nitido. L’infermiera ha i capelli legati in una coda, e il suo cardigan ha le tasche slargate. La osservo gettare tubi e confezione, e poi la pattumiera si chiude con un tonfo irrevocabile. È una sensazione che non riesco del tutto a definire: un vago senso di perdita; come un borseggiatore che mi ruba gli spiccioli e scompare, risucchiato tra la folla che è il mio strano ricordo.
All’improvviso mi giunge una voce maschile.
«Devo metterle un catetere».
Quella voce fin troppo gentile appartiene a un uomo con un camice bianco. Mi parla come se fossi una bambina che ha bisogno di conforto.
«Si rilassi, non sentirà nulla».
Devo rilassarmi? Non sentirò nulla? Facile a dirsi. Mi sento smarrita, come se fossi in mezzo a una bufera di neve e non sapessi decidere da quale parte andare. Provo ad alzare le braccia e vengo trafitta da una fitta di dolore, che parte dalla spalla e mi arriva fino al collo. Mi riprometto di non farlo più, almeno per il momento.
L’uomo con il camice bianco mi strofina una salvietta imbevuta di alcol sul dorso della mano. Lascia una gelida scia, che mi scuote con forza dal mio stato di torpore. Osservo il dottore infilarmi un lungo ago nella vena. Un batuffolo di cotone giace dimenticato tra le pieghe della coperta a nido d’ape. Al centro, un puntino di sangue rosso vivo: sembra una lettera scarlatta.
Vedo accendersi la scintilla di un ricordo, ma si spegne subito come un fiammifero bagnato. Mi rifiuto di farmi trascinare via. Mi oppongo, seguendo il rivolo cremisi, e mi aggrappo a quel ricordo iniziato come un impercettibile scricchiolio sulle scale, ma poi compaiono i mostri.
Prima ricordo il buio.
Poi il sangue.
La mia bambina. Oddio, Mia.

CACCIA ALL'AUTORE

Come vi accennavo prima, ogni blog inserirà nella sua tappa un indizio e vi chiederà di indovinare l'autore/autrice del romanzo. Gli indizi possono essere molto diversi tra loro, potrebbero essere testi criptati, frammenti di cover... qualsiasi cosa sia venuta in mente a ognuna delle blogger. Chi si dimostrerà un bravo detective e indovinerà più autori, si aggiudicherà un fantastico premio!

Per quanto ci riguarda, abbiamo scelto un frammento di cover. Se indovinate di che cover si tratta, vi invitiamo a scrivere il nome dell'autore/autrice nel form Google che troverete qui sotto :)




GIVEAWAY

Di seguito troverete il form Rafflecopter da compilare per vincere la copia cartacea del romanzo messa in palio :)

a Rafflecopter giveaway


Grafica dell'evento a cura di Catnip Design


Allora, vi è piaciuto l'incipit del romanzo? E vi siete divertite col giochino? :) Aspettiamo i vostri commenti! Alla prossima!

Pam e Alex - Il Cibo della Mente


19 commenti

  1. bellissimo l'incipit del romanzo, molto difficile sarà trovare l'autore :-)

    RispondiElimina
  2. mmm.. Sono un attimo in crisi, non riesco a trovare questa cover! Mi ricorda qualcosa, ma non so! Troppo difficile.
    Bello l'incipit comunque :)

    RispondiElimina
  3. Ho letteralmente i brividi.... sarà mio questo libro

    RispondiElimina
  4. Solo l'incipit mette ansia, come in ogni thriller che si rispetti.
    Sono proprio curiosa di scoprire le cause dell'incidente.

    Per quanto riguarda il giochino.. ho un'idea.
    Se è il libro che penso, io ho la copertina davvero simile tranne che per un piccolo dettaglio quindi mi butto!

    RispondiElimina
  5. L'incipt è di un thriller di tutto rispetto.per il giochino non ho la minima idea dal frammento della cover di quale libro e di conseguenza autore si tratti!!

    RispondiElimina
  6. Un incipit da brividi..bellissimo! Io adoro i thriller. Per quanto riguarda l'indizio non ho la piu' pallida idea di chi possa essere l'autore!

    RispondiElimina
  7. Bell'incipit! Per quanto riguarda l'autore il frammento mi ricorda qualcosa, ma per ora non mi viene in mente nulla! Magari dopo mi tornerà a galla il ricordo!

    RispondiElimina
  8. L'incipit mi è piaciuto! L'indizio è abbastanza difficile...mi è venuta una mezza idea, ma i colori non combaciano perfettamente quindi non so :\

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. L'incipit è fa-vo-lo-so! Devo assolutamente leggere questo libro! Per quanto riguarda l'autore, credo di aver bisogno di qualche giorno, questa volta non siete state buone come nella prima tappa v_v

    RispondiElimina
  11. Mi piacciono gli inizi che tuffano il lettore nel bel mezzo dell'azione e sono molto curiosa di leggere questo libro e di scoprire cosa sia successo...! *-*

    Dal rammento di cover non mi viene in mente nulla che corrisponda...vuoto assoluto! o_o

    RispondiElimina
  12. Questa volta è abbastanza difficile indovinare ahah, io ci ho provato ma non credo sia quella giusta! E riguardo al capitolo...io DEVO leggere questo libro *_*

    RispondiElimina
  13. cavolo con questo indizio c'è da spremersi le meningi ma non mi arrendo ^^

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Un incipit bellissimo, devo leggere assolutamente questo libro, e scoprire che fine abbia fatto la piccola Mia :)
    Partecipo al BlogTour e al Giveaway :)
    -Ho bisogno di un paio di giorni per cercare di capire di che libro si tratta, stavolta è davvero difficile :)
    - Seguo tutti i blog partecipanti con il nome: Elisa Pellino
    - Ho il mi piace alla pagina " Newton Compton Editori " con il profilo Elysa Pellino
    -Ho condiviso questa tappa su Facebook, Twitter, e Google+ ( Uso solo questi social )
    LINK CONDIVISIONE FACEBOOK: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10207412666368621?pnref=story
    LINK CONDIVISIONE TWITTER: https://twitter.com/ElysaPellino/status/747183738073780224
    LINK CONDIVISIONE GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/104143485217744156564/posts/RJRW6KnHqX1
    :)

    RispondiElimina
  16. Cavolo, questo indizio è proprio difficile!!! Comunque, bellissimo l'incipit! :D

    RispondiElimina
  17. Bellissimo incipit *-* amo i thriller psicologici!!!

    RispondiElimina
  18. Bellissimo incipit!!!
    peccato che questa volta non ho trovato la soluzione :(

    RispondiElimina

Back to Top